Il 4 settembre 2015 è stata lanciata l’iniziativa federale “Più abitazioni a prezzi accessibili” che chiede alla Confederazione, ai Cantoni e ai Comuni di attivarsi per promuovere la costruzione di alloggi a pigione moderata destinati alle economie domestiche con un reddito medio-basso, a fronte del grave problema dell’alloggio legato all’esplosione delle pigioni avvenuta negli ultimi anni.


Secondo l’ultimo rapporto pubblicato da Wüerst & Partner, società di consulenza immobiliare, lo scorso mese di aprile, la tendenza generale è che il costo dell’affitto sia destinato a scendere nel corso del 2016 a livello nazionale; purtroppo il Canton Ticino sembra costituire un’eccezione a questo trend positivo, in quanto non è previsto un calo delle pigioni. D’altro canto si registra una limitata disponibilità di alloggi soprattutto nella città di Lugano, ciò che porta a un innalzamento continuo degli affitti.


È necessario pertanto attivarsi per fermare questa tendenza negativa e quindi
– chiedere la riduzione della pigione per l’abbassamento del tasso ipotecario di riferimento nei contratti di locazione. Più inquilini faranno valere questo diritto, più si riuscirà a intervenire sul mercato dell’alloggio, calmierando il livello delle pigioni;
– sottoscrivere l’iniziativa federale “Più abitazioni a prezzi accessibili”, anche on line visitando il sito www.pigioniaccessibili.ch.


Da aprile è stata inoltre aperta anche la pagina facebook di pigioni accessibili per sostenere la nostra iniziativa. Attualmente si è raggiunto il numero di oltre 87.000 firme.
Si vuole tuttavia far di più e raggiungere le 100.000 firme per la fine della primavera. Aiutateci.

Pubblicato il 

11.05.16..
..

Rubrica

..
 
..
Nessun articolo correlato
..
..
.. ..